rss

Perchè Caduti nella rete

Con l’avvento di internet e delle comunicazioni globali, con la diffusione di sistemi elettronici di pagamento, con l’uso di media e supporti digitali, la sicurezza dei propri dati personali è divenuta assolutamente una priorità, a cui ognuno dovrebbe dedicare un minimo di attenzione e precauzione.

Questo blog intende occuparsi quindi sopratutto di sicurezza informatica, ma non in modo pedante, o nozionistico o troppo tecnico (forse non avremmo neanche le qualità e le competenze per farlo); intende essere una sorta di bussula nel mare magnum dei pericoli che possono sorgere nella vita di tutti i giorni a causa dell’utilizzo di mezzi elettronici, che spesso hanno una memoria fin troppo “profonda”. Disavventure comuni, come perdere un telefonino, lasciare un laptop in albergo, possono rivelarsi ben più insidiose del semplice danno patrimoniale associato allo smarrimento; i nostri dati, oramai memorizzati in qualsiasi strumento comune (dal cellulare appunto, alle macchine fotografiche) possono essere un bene ancor più prezioso, da tutelare attentamente.

Inoltre nelle nostre ormai comuni comunicazioni di tutti i giorni, attraverso le mail o la semplice navigazione attraverso siamo esposti a minacce più o meno palesi, più o meno pericolose; si può andare dal semplice spam, al tentativo di truffa attraverso il phishing o comunicazioni fasulle a cui si potrebbe credere, al rischio di essere infettati da virus (o peggio trojan), che possono comportare a loro volta problemi seri come la perdita dei dati od il furto di password ed altre informazioni personali.

Per questi motivo, abbiamo provato a dare una struttura a questo blog, molto precisa: abbiamo diviso i vari argomenti in categorie ben definite, all’interno delle quali non solo tratteremo i più comuni pericoli dell’era digitale, ma esporremo anche le contromisure possibili, dalla semplice precauzione, all’utilizzo di strumenti software appositi volti a garantire la sicurezza personale in ogni aspetto dell’interazione uomo-macchina.

Una delle sezioni più interessanti, a nostro parere, è quella che abbiamo denominato “truffe online”, a sua volta suddivisa in sottocategorie, a seconda dei più comuni ambiti in cui le truffe online si concretizzano; in ognuna di queste sottosezioni parleremo delle truffe più comuni, spiegandole, a volte pubblicando gli esempi concreti (ad esempio pubblicando email civetta, etc.), con la speranza che la lettura degli espedienti più comuni utilizzati per le truffe online, ingeneri nell’utente almeno quel pizzico di cautela, sempre necessario per dubitare; ed il dubbio è fondamentale per accorgersi di eventuali tranelli in cui si può incappare; il dubbio aziona il comportamente razionale dell’uomo e lo spinge a valutare attentamente gli aspetti da cui può essere tratto in inganno.

Infine, inseriremo col tempo delle mini-guide e delle classifiche relative ai migliori metodi (anche software) per tutelare gli aspetti della sicurezza dei nostri dati personali.

Speriamo che il compito non sia troppo arduo e vasto, per un piccolo  blog come il nostro; ad ogni modo cercheremo di fare il nostro meglio e soprattutto speriamo che anche un piccolo consiglio od esempio, possa risultare utile.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Perchè Caduti nella rete, 10.0 out of 10 based on 1 rating