rss
0

Attenzione alle bufale di investimenti online troppo vantaggiosi

Una dei più comuni tentativi di truffe online, riguarda la possibilità di effettuare investimenti, che inizialmete sembrano assolutamente vantaggiosi, ed in inglese vengono denominati “golden investments”. Questa tipologia particolare di “scam” è particolarmente diffusa nei paesi di lingua anglosassone, meno in lingua italiana, innanzitutto per un ragione culturale-sociale: in genere gli anglosassoni od i cittadini di paesi di provenienza anglosassone (inghilterra, stati uniti, australia, canada) sono più avvezzi ad operare nei mercati anche finanziari senza intermediari, mentre in genere i cittadini di provenienza dei paesi latini od a tradizione romana-romanistica, preferiscono di contro affidarsi ad un intermediario. Questa tipologia di truffe, avviene con metodi che possono essere non solo relativi ad internet, ma anche utilizzando altri mezzi di comunicazione, e possono essere particolarmente difficili da riconoscere. L’unico elemento certo è che si tratta di schemi di investimento ad alto rischio che promettono altissime redditività, ma in genere si concretizzano con la perdita del capitale investito. Ma vediamo meglio nel dettaglio alcuni degli elementi comuni a questa tipologia di truffe.

A cosa bisogna prestare attenzione.

Se state cercando un modo rapido e veloce per far fruttare i vostri investimenti, ovvero se volete cercare una corsia preferenziale per effettuare guadagni grassi e rapidi, beh, molto probabilmente siete fuori strada; quand’anche esistessero metodi reali che lo consentissero dubitiamo fortemente, che chi ne fosse in possesso lo condividerebbe così volentieri, e senza un ritorno personale con altri potenziali investitori. In particolar modo spesso uno dei metodi per accreditare la legittimità dei propri schemi di investimento è organizzare seminari, meeting o convention con malcapitati “reclutati” su internet; dopo aver partecipato ad una di queste manifestazioni, occorre sempre controllare, facendo “i compiti a casa”, la veridicità dei dati e quantomeno l’esistenza del proponente l’investimento. In genere, quando si tratta di una truffa, gli organizzatori tenteranno in ogni modo di farvi aderire direttamente al termine del seminaro, senza darvi il tempo necessario alle verifiche di rito. Il metodo con cui i potenziali investitori vengono indotti a sottoscrivere “subito” i prodotti proposti vanno dalla “limitatezza del prodotto”, semmai riservato solo ai primi sottoscrittori, alla durate nel tempo, sempre brevissimo, in cui quelle stesse sottoscrizioni sono aperte. E se nel seminario vengono illustrati i vantaggi degli investimenti proposti, spesso vengono taciuti costi occulti, commissioni, ed altri oneri, che anche qualora il proponente fosse reale, ed il prodotto veritiero, limiterebbero fortemente, soprattutto nel caso di piccole somme, il “range” dei possibili guadagni.

Anche qualora non si decidesse di investire immediatamente, gli “organizzatori fraudolenti” di questi seminari possono in genere guadagnare, facendo pagare un gettone di presenza per la partecipazione al seminario stesso, o vendendo a caro prezzo, libri, manuali od altro materiale informativo rispetto ai metodi di investimeno consigliati; ed in genere tutto il materiale venduto non contiene null’altro che banalità trite e ritrite, da non valere il prezzo pagato.

Oltre che online i potenziali investitori possono essere “reclutati” anche a mezzo dei classici servizi di marketing telefonico. In genere vengono proposti investimenti ad alto rischio, mutui, operazioni su valute, ed in genere si tratta di operatori stabiliti all’estero che si avvalgono di call center per “gettare le reti”. Ricordiamo che in Italia qualsiasi intermediario finanziario deve essere autorizzato dalla Consob, e che quindi qualunque altro intermediario, anche estero, che proponesse attività finanziarie senza l’iscrizione amministrativa apposita, è del tutto illegale nel nostro paese. Nei paesi anglosassoni sono state segnalate diverse vendite di azioni effettuate su segnalazioni telefoniche e via email, che hanno consentito, attraverso informazioni non attendibili, di far  impennare le azioni di una determinata società, i cui attuali detentori (spesso a capo della “truffa”) sono riuscite a venderle ad un prezzo sensibilmente più alto del loro reale valore, lasciando agli ignari investitori delle perdite cospicue nel periodo anche immediatamente successivo.

Per concludere quindi, ricordiamo che questa tipologia di truffe è poco utilizzata in Italia, ed è difficile da riconoscere perchè anche difficile da organizzare: in genere ci vogliono mezzi, competenze, seminari, materiale informativo, etc. Ad ogni modo occorre sempre informarsi bene sul proponente l’investimento e sull’investimento stesso: ricordiamo che oltra all’esistenza dell’intermedirio, che come già ricordato deve essere iscritto alla Consob, ogni investimento dovrebbe avere un prospetto informativo, ed ogni investitore deve avere il proprio profilo di rischio compilato nel modulo standard europeo che prende il nome di MIFID. Mancando questi elementi si è sicuramente dinanzi ad un prodotto non autorizzatto se non ad una vera e propria truffa.

Procediamo come al solito con una schematizzazione riepilogativa.

Ricorda: Diffidate degli investimenti che promettono rendimenti elevati a fronte di un rischio minimo o nullo ed evitate i “millantatori” che spacciano metodi per “diventare ricchi subito” Generalmente maggiore è la promessa di redditività, maggiore è la possibilità di perdere il capitale investito.

Cautela: Non abbiate fretta, e prendetevi il vostro tempo, tutto quello necessario per una corretta valutazione. Rivolgetevi, se non siete esperti del settore, ad un consulente indipendente per avere una valutazione “terza” sulla proposta che avete ricevuto.

Pensa: Non sottoscrivete investimenti, o polizze, od altro durante meeting e seminari; l’atmosfera di questi eventi è in genere surreale ed emozionante, creata appositamente per generare una risposta istintiva.

Valuta:  Se qualcuno ti sta proponendo un investimento, richiedi gli estremi dell’intermediario finanziario ed i dettagli per poter confermare con la Consob e gli altri enti a ciò preposti, l’esistenza e la liceità dell’intermediario nel mercato italiano.

Chiediti: Se uno sconosciuto avesse davvero un metodo certo per guadagnare facilmente, lo condividerebbe con tutti?

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Attenzione alle bufale di investimenti online troppo vantaggiosi, 10.0 out of 10 based on 1 rating

About the Author

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.